Stampa

da piazza Gambara a piazza delle Bande Nere


Nata a Cremona (1532) morta cieca a Palermo (1625) questa pittrice fu allieva prima del Campi, poi del Gatti: Ben presto la sua fama, consolidata dalla stima di artisti come Michelangelo e Van Dick, varcò i confini italiani e nel 1569 è invitata in Spagna da Filippo II. Alla corte di quel sovrano incontrò Don Fabrizio Monacada, fratello del vice re di Sicilia, che sposò. Tornata in Italia col marito, soggiornò a Palermo, a Genova, continuando la sua opera di pittrice e specializzandosi in ritratti che eccellono per la ricerca psicologica. (Un suo ritratto si trova al Museo Poldi Pezzoli).

 

 

 

 

 

anno 2016

 

 

 

anno 1974