Lòbbia - Cabaret Milano Duemila

«BASTON, MANTÈLL, LÒBBIA», bastone, mantello e cappello


Erano i tre attributi dell'uomo elegante nel XIX secolo. «LÒBBIA» è il cappello rotondo a larghe tese rivolte all'insù, che prende questo nome per similitudine da «LÒBBIA», che in Lombardia significa loggia e viene dal germanico "laubia". La loggia infatti è un balcone che sporge in fuori, proprio come le tese di questo copricapo. Il curioso, però, è che nel 1869 un altro cappello rotondo e con la tesa larga, ma con una fenditura in mezzo, prese il nome in Italia di «cappello alla Lobbia». Questa coincidenza nacque perché quell'anno il deputato Cristiano Lobbia era stato aggredito e colpito in testa in modo che il suo cappello era rimasto con quella fenditura nel mezzo, la quale divenne subito di moda per i cappelli da uomo, in tutta la Penisola.

Cerca

Facebook!