Freguj - Cabaret Milano Duemila

«DES GHÈI DE FREGUJ», dieci centesimi di briciole di dolci.


Da ragazzi c'era la smania di andare dal pasticciere a comperare appunto «DES GHÈI DE FREGUJ», cioè un cartoccio di briciole di panettoni, paste e biscotti; e questo anche se in casa c'erano fior di torte non ancora tagliate. I «FREGUJ», infatti, avevano il vantaggio di far sentire in bocca contemporaneamente tutti i sapori della pasticceria e qualche volta lo svantaggio di far provare, sempre contemporaneamente, tutti i dolori del mal di ventre, quando qualche briciola fosse andata a male. «FREGUJ» viene dal verbo latino "friare", che significa sbriciolare.

Cerca

Facebook!