Stampa

di: Walter Valdi
 

 

 

La mia morosa la gh'ha, la gh'ha on difetto.
L'è minga spiritosa e ògni vòlta che voo in letto:
ògni vòlta che voo in lett cont ona bionda,
lee la me tira in pee ona baraonda;
ògni vòlta che voo in lett cont ona mora,
la pianta giò on casòtt de la malora.
E mì soo nò 'se fà
per via del fatto che
a la fin de la fera
mì ghe voeuri ben a lee.
E mì soo nò 'se fà
per via del fatto che
a la fin de la fera
mì ghe voeuri ben a lee.

La mia morosa la gh'ha, la gh'ha on difetto.
L’è minga spiritosa e ògni vòlta che voo in letto:
ògni vòlta che voo in lett cont ona rossa,
la picca giò inscì fòrt che la me sbassa;
ògni vòlta che voo in lett con 'na castana,
la va 'dree a borbottà ona settimana.
E mì soo nò 'se fà
per via del fatto che
a la fin de la fera
mì ghe voeuri ben a lee.
E mì soo nò 'se fà
per via del fatto che
a la fin de la fera
mì ghe voeuri ben a lee.

Ier sera, per esempi, seri in lett con la Teresa,
la Teresa quèlla...che ghe disen: "La come godo", soo nò el perchè.
Serom lì, biòtt tucc e duu, che si parlava della vita, del più e del meno,
quand gh'è rivaa giò quèlla rompaball de la mia morosa...
nervosa, agitata, che mì hoo capii subit che la gh'aveva on quaicòss!
Non sò, sarà stato che mì seri biòtt,
la Teresa l'era biòtta, lee invece la gh'aveva sù el paltò:
forse s’è sentita a disagio!
Fatto sta che mì, tanto per aprire un discorso, per dì on quaicòss ci faccio:
"Ti presento la Teresa... detta - La come godo del quartiere"…
E quella lì, invece di risponderci: "Piacere", l'ha taccaa a vosà come on strascee,
l'hà ciappaa la rincorsa e poeu giò bòtt de legnamee;
che la Teresa, pòra tosa, la m'è scappada via, e io
e mì son restaa lì con la mia malinconia..., coi miei pensieri...
perchè l'è nò de dì che la sia cattiva, o maleducata.
Nò. L'è che...

La mia morosa la gh'ha, la gh'ha on difetto.
L'è minga spiritosa e ògni vòlta che voo in letto:
ògni vòlta che voo in lett cont ona bionda,
lee la me tira in pee ona baraonda;
ògni vòlta che voo in lett cont ona mòra,
la pianta giò on casòtt de la malora,

E mì soo nò 'se fà
per via del fatto che
a la fin de la fera
mì ghe voeuri ben a lee.
E mì soo nò 'se fà
per via del fatto che
a la fin de la fera
mì ghe voeuri ben a lee.
E mì soo nò 'se fà
per via del fatto che
a la fin de la fera
mì ghe voeuri ben a lee….